MONITORAGGIO IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Cos’è un sistema di monitoraggio

monitoraggio fotovoltaico

Gli impianti fotovoltaici sono sistemi composti da diversi componenti tecnologici. Gli inverter che sono il fulcro di un impianto è il dispositivo che riceve la corrente continua (DC) proveniente dai pannelli fotovoltaici e la trasforma in corrente alternata (AC) che viene normalmente utilizzata per scopi civili e industriali. Essendo l’inverter il punto di “raccolta e distribuzione" dell’energia, viene fornito di sensori per il monitoraggio della corrente in ingresso/uscita, i quali servono anche per la segnalazione di eventuali anomalie dovute, per esempio, a dispersioni di corrente o guasti alla rete elettrica. Consultare quotidianamente il display di un inverter è sicuramente un’attività molto impegnativa dovuta all’enorme quantità di dati trasmessi. La necessità di semplificare la lettura dei dati e di archiviare lo storico della produzione ha fatto nascere i moderni sistemi si monitoraggio per impianti fotovoltaici: i DATALOGGER.

Le tipologie

contatore enel

Un sistema di monitoraggio efficiente deve consentire di poter interrogare in qualsiasi momento e in qualsiasi posizione lo stato del proprio impianto fotovoltaico. La moderna tecnologia ci consente di poterci connettere ad Internet ovunque e di conseguenza possiamo tenere sotto controllo gli impianti fotovoltaici 24 ore su 24. Un impianto fotovoltaico può essere monitorato principalmente in due modi:

  • - Monitoraggio di inverter e quadri di stringa
  • - Monitoraggio sul contatore di produzione

A seconda della natura di un impianto, queste due tipologie hanno un'utilità differente.
Il monitoraggio su inverter è usato su impianti di medie/grandi dimensioni (oltre i 20 kWp) composti da 2 o più inverter o quadri di stringa. Comunicando direttamente con gli inverter, è in grado di rilevare le anomalie che compromettono il corretto funzionamento dell'impianto.
Il monitoraggio su contatore è generalmente usato su impianti di piccole dimensioni con singolo inverter e in genere non hanno la possibilità di interpretare gli errori provenienti dall’interfaccia dei dispositivi. Essendo posizionati sull’interfaccia del contatore forniscono il dato oggettivo della produzione che viene rilevato anche dal fornitore di energia elettrica (ENEL o altri). A questi sistemi di monitoraggio, che in alcuni casi sono utilizzati contemporaneamente, possono essere abbinati dei sensori ambientali (irraggiamento, temperatura e velocità del vento) che consentono di ricavare le reali perfomances degli impianti.
La PR (perfomance ratio) è un valore espresso in percentuale che tiene conto dell’irraggiamento effettivo e della temperatura dei moduli per ricavarne un dato che esprime la qualità di un impianto fotovoltaico. Normalmente si considera buono un impianto fotovoltaico la cui PR è superiore all’80%.

Perché utilizzarlo

solarlog

La possibilità di tenere sotto controllo il proprio impianto (e quindi il proprio investimento) è fondamentale per garantirne le prestazioni. In caso di guasto o anomalie è necessario intervenire nel minor tempo possibile per poter ritornare ad usufruire dei vantaggi offerti da un impianto fotovoltaico. Installando un sistema di monitoraggio efficiente, tutti gli allarmi che provocano perdita di prestazioni sono inviati tramite e-mail o sms al proprietario o al manutentore, consentendo di interventire e di ripristinare il guasto in tempi brevissimi. Noi di KRK Energy Service abbiamo in gestione circa 20 sistemi di monitoraggio differenti ed abbiamo sviluppato un nostro portale KRKONTROL gratuito per tutti i clienti che hanno sottoscritto con noi un contratto di manutenzione.

Offerta monitoraggio

Non hai ancora installato un sistema di monitoraggio sul tuo impianto? Sottoscrivendo un contratto di manutenzione avrai a disposizione il datalogger più adatto al tuo impianto ad un prezzo SCONTATO!!