Dopo alcuni anni dall'installazione è frequente che alcune celle all'interno dei moduli fotovoltaici si guastino. Questi eventi fanno in modo che una cella fotovoltaica si comporti come un diodo polarizzato inversamente compromettendo quindi la produzione di elettricità di tutte le altre celle collegate in serie.

I produttori di pannelli fotovoltaici, con l'installazione di diodi di by-pass, hanno limitato in parte le perdite dovute a questi effetti. Tuttavia possono bastare 3 celle guaste per compromettere non solo la produzione di un pannello ma dell'intera stringa.

L'effetto denominato "hot-spot" sopra descritto produce un riscaldamento anomalo delle celle fotovoltaiche. La differenza di temperatura può variare da pochi gradi fino a diverse decine. In alcuni casi si è scoperto che il calo di produzione ha comportato una perdita di energia del 90%. Non è possibile osservare ad occhio nudo questi fenomeni, per questo motivo KRK Energy Service è attrezzata con le più avanzate termocamere in commercio per scovare anomalie di questo tipo su pannelli in silicio mono o policristallino.